Visita guidata alla grotta della vecchia diga

Domenica 28 aprile 2019 – Speleologia in Val Cellina

Si tratta del più importante complesso carsico presente nella Riserva Naturale della Forra del Cellina. È stata scoperta nel 1953 e da allora è stata oggetto di esplorazioni di ogni tipo, speleologiche, biospeleologiche e anche idrogeologiche.

La Grotta della Vecchia Diga rappresenta il più importante complesso carsico presente nella Riserva Naturale della Forra del Cellina ed è stata scoperta nel 1953 dall’ingegner Corradino Corrado in fase di studio del carsismo della valle, analisi propedeutica alla costruzione della Diga di Barcis.

La grotta si apre sulla destra orografica del torrente Cellina all’altezza della Vecchia Diga (o Diga della Medata) a quota 483 metri e ha uno sviluppo di 1388 metri prevalentemente orizzontale. A differenza delle altre cavità dell’area è ricca di concrezioni e nel Corridoio dei Fossili sono presenti molte rudiste.
Negli anni è stata oggetto di esplorazioni speleologiche, speleosubacquee per ricerche scientifiche, biospeleologiche e anche idrogeologiche.

Difficoltà: E
Partenza: ore 7,00 piazzale Tennis Apollonio, con auto propria.
Costo: 20,00 Euro.

Coordinatore:
Edi Pompanin – 347 4526375