Leggimontagna 2016

L’ Associazione delle Sezioni del CAI di Carnia, Canal del Ferro e Valcanale – organizza anche nel 2016 il Premio Leggimontagna.
L’obbiettivo primario di Leggimontagna e l’intenzione dell’evento è di interpretare l’essenza dello spirito alpino utilizzando linguaggi diversi, capaci di toccare le corde della memoria o di accendere la fantasia: i tre temi principali del concorso, che si svolge in tre periodi distinti, sono Letteratura (Leggimontagna), Filmati-Video e Cortometraggi (Cortomontagna), e Scuole.

Il prossimo appuntamento è per Cortomontagna.
Di seguito il regolamento:

Leggimontagna 2016REGOLAMENTO PREMIO CORTOMONTAGNA – 2^ edizione
1. Il premio CORTOMONTAGNA è una sezione di Leggimontagna dedicata esclusivamente ai cortometraggi, che avrà come tema:
Montagna dal vivo: creazione di un video che esprima e racconti come l’autore vive e interagisce con l’ambiente montano, dal punto di vista che più lo rappresenta.
La partecipazione a questo concorso è riservata ai giovani che non abbiano compiuto 30 anni.
Due le categorie: studenti e non studenti.
La durata massima del video dev’essere di 10 minuti, esclusi i titoli di coda.
Ogni partecipante può presentare fino ad un massimo di 3 video.
Lingua: possibilmente italiano o inglese, ma sono ammesse anche altre lingue; in quest’ultimo caso è richiesto un breve riassunto scritto in italiano o in inglese.
Per ciascun video sono richiesti il titolo e l’immagine di copertina che ne rappresentino i contenuti.
Sono ammessi alla competizione tutti i video realizzati dal 2010 ad oggi.
Può essere utilizzato qualunque strumento ripresa, anche il cellulare.
2. Per partecipare al concorso è necessario far pervenire entro il 30 giugno 2016 alla Segreteria del Premio (Elena Puntil – Francesca Vriz, Ufficio Cultura della Comunità Montana della Carnia, Via Carnia Libera 1944 n. 29, 33028 Tolmezzo, tel. 0433/487740 – 487735, e-mail: info@leggimontagna.it) il/i video a concorso e
la scheda di partecipazione; i minorenni dovranno presentare anche la dichiarazione liberatoria sottoscritta dai genitori.
I video possono essere spediti via web (es. Vimeo), ftp, o altri metodi di invio.
L’organizzazione su richiesta metterà a disposizione uno spazio ftp privato a banda larga dove poter depositare i video a concorso.
I modelli della scheda di partecipazione e della dichiarazione liberatoria dei genitori possono essere richiesti alla Segreteria del Premio o scaricati dal sito www.leggimontagna.it.
I modelli compilati e firmati dovranno essere spediti via mail o via posta raccomandata. In caso di invio digitale farà fede la data di ricezione via web, in caso di spedizione con raccomandata farà fede la data del timbro postale di spedizione.
3. I giurati sono scelti e nominati prediligendo appassionati di video produzioni, di arti visive, di alpinismo e di montagna.
I giudizi e le graduatorie stabiliti dalla giuria sono insindacabili.
4. Ai migliori cortometraggi verrà assegnato un premio di € 300,00. L’importo indicato è al lordo delle ritenute di legge.
La giuria può decidere di attribuire menzioni speciali (senza riconoscimento economico) e anche di non assegnare premi.
5. L’ASCA, organismo promotore e titolare esclusivo dell’iniziativa, assume la direzione del Premio. Dirimerà i casi non previsti dal Regolamento e potrà altresì derogare per validi motivi dallo stesso per quelli previsti.
6. La premiazione avverrà in autunno del 2016. Luogo, data e modalità della premiazione saranno pubblicati sul sito www.leggimontagna.it e opportunamente comunicati agli interessati.
I video vincitori potranno essere proiettati nel corso della cerimonia di assegnazione dei premi.
I premi dovranno essere ritirati personalmente dal vincitore durante la cerimonia di premiazione, fatta salva causa di forza maggiore debitamente documentata, pena la non assegnazione del premio.
7. Le opere inviate non verranno restituite, ma diverranno parte dell’archivio dell’ASCA.
Tutti i video ammessi a concorso saranno proiettati al pubblico su grande schermo nel corso dell’evento conclusivo.
Essi potranno essere proiettati a scopi culturali senza fini di lucro anche in manifestazioni legate al Premio, nonché in tutte le rassegne del settore con cui Cortomontagna stringerà rapporti di collaborazione.
I video potranno essere utilizzati in circuiti esterni solo se l’autore/gli autori concederanno la liberatoria necessaria, che è contenuta nella scheda di partecipazione al concorso.
La mancata concessione della liberatoria alla proiezione non pregiudica la partecipazione al Premio.
8. Per il trattamento dei dati personali, le comunicazioni avranno luogo secondo quanto previsto dal Decreto Legislativo 196/2003 e successive modifiche e integrazioni.

Per ulteriori informazioni si invita il lettore a visitare il sito ufficiale: leggimontagna.it