Presentazione del libro, venerdì 17 luglio 2020

Venerdì 17 luglio verrà presentato, nella Sala delle Regole in Corso Italia 69 a Cortina, questo interessante volume illustrato di 112 pagine in bassa tiratura, riguardante il territorio di Cortina d’Ampezzo.

Il libro, riccamente confezionato in formato 28×28 cartonato, pubblicherà per la prima volta le antiche mappe del catasto tavolare mettendole a confronto con le relative ortofoto delle medesime porzioni di territorio.
Accompagneranno il percorso visuale brevi frammenti di testi di autori coevi (Paul Grohmann, Helen Hunt Jackson, Amelia Ann Blandford Edwards, John Ball, Alexander Robertson, Josiah Gilbert e George Cheetam Churchill), in italiano e inglese, che consentiranno al lettore di immedesimarsi nella percezione del paesaggio come risultava agli occhi dei viaggiatori dell’epoca, agli albori dell’alpinismo moderno.

Il volume mira a trasmettere agli escursionisti una più consapevole conoscenza del territorio, insieme alla capacità di cogliere le correlazioni tra mutamenti climatici, politici, economici e infrastrutturali. A partire da ciò, sarà possibile pervenire a una migliore capacità di lettura nel paesaggio dei segni dell’attività dell’uomo e focalizzare le radici valoriali e culturali come elementi significativi di identità collettiva.

Si tratta indubbiamente di un interessante volume, curato da Cristina Rainoldi, Edito nel giugno 2020 da matricardi.com

Il territorio di Cortina d'Ampezzo nell'Ottocento